Trattamenti unghie

Ricostruzione unghie metodo acrilico: cosa sapere

Condividi su:

Anche se questo metodo di lavoro è molto conosciuto e diffuso, c’è ancora molta confusione sull’argomento

Pertanto cerchiamo di fare un po’ di chiarezza!!

 

Cos’è il metodo di ricostruzione unghie in acrilico?

Il metodo acrilico è un tipo di ricostruzione unghie nato negli anni 50 negli Stati Uniti, dove tutt’oggi molto diffuso.

Solo molto più tardi questo metodo si è diffuso anche in Italia.

La ricostruzione delle unghie con metodo acrilico viene realizzata combinando la polvere acrilica (costituita da polimeri) con un liquido (momomero).

 

Come funziona metodo di ricostruzione unghie in acrilico?

Nel metodo di ricostruzione unghie con acrilico, la polvere acrilica viene combinata al liquido per creare un prodotto gelatinoso che verrà applicato e modellato direttamente sull’ unghia.’

Il composto gelatinoso, pertanto, asciugherà progressivamente all’aria senza la necessità di ricorrere alle lampade led-uv che si utilizzano invece per la ricostruzione unghie in gel.

 

Perché utilizzare il metodo di ricostruzione unghie in acrilico?

Il metodo di ricostruzione unghie in acrilico è particolarmente indicato nel caso di unghie piatte o a cucchiaio.

Inoltre è molto efficace per coloro che spesso hanno le mani bagnate, come parrucchiere o bariste.

Particolarmente efficace anche per coloro che hanno la cattiva abitudine di mangiare le unghie (onicofagia) in quanto aderisce perfettamente sulle unghie piccole e permette di fare piccoli allungamenti anche senza l’uso della cartina.

Inoltre è consigliato anche per unghie “extreme”, in quanto la struttura chimico-fisica più dura del gel consente all’acrilico di ottenere notevoli risultati.

 

Perché il metodo di ricostruzione delle unghie in acrilico?

Il metodo di ricostruzione delle unghie in acrilico è poco diffuso a causa dell’odore molto forte e sgradevole del monomero.

Inoltre è richiesta esperienza e manualità per abbinare in maniera corretta la polvere ed il liquido per ottenere un prodotto della consistenza giusta: né troppo liquido né troppo duro.

La principale caratteristica dell’acrilico è che si asciuga completamente all’aria in 60-120 secondi.

Ciò richiede velocità e destrezza per essere modellato in pochi secondi sull’unghia.

 

Il liquido acrilico fa male alla salute?

Dagli anni 50 ad oggi il metodo acrilico ha subito delle enormi evoluzioni sopratutto riguardanti la sicurezza per la salute dell’onicotecnica e della cliente.

Oggi, a differenza di quanto avveniva in passato, vengono utilizzate delle sostanze assolutamente non dannose per la persona.

Nonostante l’odore del liquido monomero sia pungente e fastidioso non è tossico ed è completamente sicuro per la salute.

 

L’ acrilico danneggia le unghie?

Il prodotto in sé non danneggia assolutamente le unghie.

Come per la ricostruzione delle unghie in gel, è sempre l’operatore che con una preparazione dell’unghia troppo aggressiva e indelicata può rovinare l’unghia.

Il metodo acrilico viene utilizzato molto spesso su ricostruzioni di unghie extreme.

Pertanto, se accidentalmente per un urto o quant’altro si dovesse rompere un’unghia extreme, i danni sono sicuramente maggiori rispetto ad unghie ricostruite con gel in quanto meno lunghe.

 

Ricostruzione unghie metodo acrilico fai da te
Pennello per Acrilico

 

 

Acquista Acrygel JnStore

Come si fa una ricostruzione con metodo acrilico?

A differenza dei numerosi prodotti che servono per una ricostruzione unghie in gel, con il metodo acrilico ne servono sostanzialmente 4: primer, polvere acrilica e liquido monomero, e ovviamente un pennello.

Ricostruzione unghie metodo acrilico fai da te

I principali passaggi sono:

– preparare adeguatamente l’unghia naturale come per una ricostruzione unghie in gel (disinfettare, opacizzare, rimuovere le cuticole).

– applicare il primer e far asciugare all’aria.

– se volete allungare le vostre unghie applicate una cartina o una tip.

– immergete il pennello nel liquido monomero e poi nel contenitore della polvere.

Se avrete utilizzato la giusta quantità di prodotti, sulla punta del pennello si formerà una pallina di gel modellabile.

– applicate la pallina di gel sull’unghia e modellatela con piccoli tocchi fino ad ottenere la forma desiderata.

Ricordate che l’acrilico asciuga all’aria perciò avete poco tempo per modellarlo!

– limate l’unghia per rifinire la forma desiderata.

– a questo punto potete abbellire le vostre unghie con delle nail art oppure potere anche decidere di farle colorate utilizzando in fase di ricostruzione una polvere acrilica colorata.

– ora non vi resta che sigillare e lucidare le vostre unghie.

Se non avete fatto nessuna nail art potete semplicemente lucidare le unghie con un buffer a grana sottile, altrimenti potete sigillarle con un sigillante per ricostruzione unghie in gel.

Ricostruzione unghie metodo acrilico

Come rimuovere l’acrilico?

Un notevole vantaggio nel metodo acrilico è dato dalla sua rimozione: si scioglie col solvente!

Bisogna rimuovere il sigillante e immergere le dita nel solvente e aspettare che il solvente sciolga letteralmente il prodotto acrilico. Il tempo che ci vuole è determinato da quanto avete fatto grosse le unghie. Il solvente riesce a sciogliere completamente tutto l’acrilico, ti basterà solo un bastoncino di legno d’arancio per eliminare il prodotto sciolto.


Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *